D. CURIEL, A. RISMONDO, C. MIOTTI, E. CHECCHIN, C. DRI, G. CECCONI, C. CERASUOLO, M. MARZOCCHI

    0
    35

    Le macroalghe degli affioramenti rocciosi (tegnùe) del litorale veneto.

    Key words: Macroalgae, rocky outcrops, coralligenous habitat, Northern Adriatic Sea

    Riassunto

    Nei fondali sabbioso-fangosi del Nord Adriatico sono presenti numerosi affioramenti rocciosi di varie dimensioni che, nel Veneto, sono localmente chiamati tegnùe. Dal punto di vista biologico si configurano come isole di biodiversità sulle quali si sviluppa una ricca e diversificata comunità fito e zoobentonica. Sono numerosi i lavori che forniscono una descrizione esaustiva della componente zoobentonica, mentre sono scarsi quelli inerenti la parte degli organismi fitobentonici, rappresentati oramai dalle sole macroalghe.
    Nel lavoro vengono descritte le macroalghe rilevate in 21 affioramenti rocciosi posti sui fondali marini antistanti il litorale veneto e localizzati tra le bocche di porto di Chioggia e di Lido. Complessivamente sono state determinate 94 macroalghe suddivise in 59 Rhodophyta, 17 Ochrophyta e 18 Chlorophyta. È invece risultata assente, tra gli affioramenti, la componente delle fanerogame marine. Vengono inoltre analizzate e confrontate la struttura e la composizione delle comunità macroalgali degli affioramenti indagati in funzione di possibili variabili, quali la distanza dalla costa, la profondità, l’elevazione e la morfologia degli affioramenti.
    Abstract

    Rocky outcrops macroalgae off  shore veneto coasts (North Adriatic)

    A number of rocky outcrops lay in the Northern Adriatic Sea sandy to silty floor, locally called “tegnùe”. Biologically they result as biodiversity spots where a rich and diversified phyto- and zoobenthic community takes place. Several paper deal with a full description of the zoobenthic component, whereas the information about vegetation component is scarce.
    We describe the macroalgal component sampled on 21 outcrops lying on the marine bottoms in front of Lido and Chioggia inlets connecting the Sea to Venice Lagoon. 94 species (59 Rodophyta, 17 Ochrophyta, 18 Chlorophyta) were determined. No seagrasses were observed as they result here completely retreated. Structure and composition of the phytobenthic component were analysed in the light of different variable parameters such as distance form the coast, depth, shape and height of the outcrops.