D. CURIEL, E. CHECCHIN, C. MIOTTI, A. PIERINI, A. RISMONDO

    0
    71

    Praterie a fanerogame marine della laguna di Venezia – aggiornamento cartografico al 2010 e confronto storico

    Riassunto

    Nel 2010 è stata realizzata una nuova mappatura delle fanerogame marine della laguna di Venezia che va ad aggiornare quelle realizzate nel 1990 e nel biennio 2002-2004 e che ha riguardato l’intera superficie lagunare ad esclusione dei canali navigabili e le aree vallive precluse alla libera navigazione (circa 31.000 ha). La cartografia è stata realizzata in ambiente GIS, integrando immagini aeree e satellitari con rilievi in campo condotti mediante utilizzo di GPS integrato con una stazione PC portatile, con la quale sono stati registrati i markers per definire, di volta in volta, la specie e il grado di copertura.
    Sono state identificate fanerogame marine per 3.808 ha, corrispondenti al 12% dei fondali lagunari investigati. Nel solo bacino sud è presente l’81,8% delle praterie lagunari. Cymodocea nodosa è la specie più diffusa (2.320 ha), seguita per estensione da Zostera marina (1.454 ha) mentre, Nanozostera noltii, è la specie con le minori estensioni (115 ha). Il confronto tra le cartografie evidenzia una modesta regressione (62 ha) tra quella del 1990 e quella del 2002; le dinamiche a medio termine, intervenute tra il 2002 e il 2004 sono risultate invece cospicue, con un arretramento di ben 1.759 ha. Tra la mappatura del 2004 e quella del 2010 è stato osservato un incremento generale di 136 ha.

    Abstract

    Marine seagrasses distribution in Venice lagoon: the 2010 update and the historical comparison

    In 2010 a new mapping of marine seagrasses in the lagoon of Venice was produced, to update those made in 1990 and 2002-2004, which covered the entire surface of the lagoon with the exception of waterways and the fish farms closed to navigation (about 31.000 hectares). The mapping was carried out in a GIS environment by using aerial and satellite images with field surveys conducted through the use of integrated GPS station with a laptop PC. Many markers have been recorded during surveys to define the species and the degree of coverage.
    3.808 ha of marine seagrasses have been identified, corresponding to 12% of the investigated lagoon shallows. The 81,8% of marine seagrasses are present in the southern basin.
    Cymodocea nodosa is the most widespread species (2.320 ha), followed by Zostera marina (1.454 ha), while Nanozostera noltii is the species with lower distribution (115 ha).
    On a general overview, the comparison of the previous maps showed a slight decrease of 62 ha
    between the 1990 and the 2002 surveys. Middle term dynamics occurred between 2002 and 2004 were rather substantial, with a decline of 1.759 ha. The comparison between 2004 and the present 2010 distribution points out a decrease of 136 ha.